Regione, Palmeri: In Campania con Selfiemployment nate 300 nuove aziende giovanili

70

“I risultati di Selfiemployment, la misura di Garanzia Giovani che premia l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità, sono molto buoni. In Campania sono nate 300 nuove aziende per merito di ragazzi da 18 a 29 anni che si sono messi in discussione e, scommettendo su se stessi, hanno messo in piedi aziende con un finanziamento da 5 a 50 mila euro”. Lo ha detto l’assessore al Lavoro della Regione Campania Sonia Palmeri, aprendo il convegno “Selfiemployment, costruisci il tuo futuro”, a cura della Regione Campania, Assessorato al Lavoro con l’assistenza tecnica di Anpal Servizi (Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro) e in programma presso l’Hotel Terminus di Napoli.
“La Regione Campania – ha evidenziato l’assessore – ha investito 18 milioni di euro su questo programma, 10 dei quali già impiegati. E le domande sono in costante crescita. Mi piace ribadire come la Campania sia la prima regione del mezzogiorno per pratiche di autoimpiego finanziate. Inoltre con Garanzia Giovani abbiamo speso 191 milioni e realizzato 20 mila assunzioni, ed è pronto uno stanziamento di 226 milioni per i prossimi anni”.
Il convegno è stato aperto dalle testimonianze di ragazzi che hanno avviato un’attività imprenditoriale con Selfiemployment. Il progetto finanzia con prestiti a tasso zero l’avvio di piccole iniziative imprenditoriali, promosse da giovani NEET, cioè senza un lavoro e non impegnati in percorsi di studio o di formazione professionale. Il fondo è gestito da Invitalia.
Gianluca Capriello, giovane imprenditore che ha avviato una stamperia a Marano con Selfiemployment, afferma: “Questo programma mi ha permesso di creare un’attività professionale nel mio territorio. Le soddisfazioni arrivano giorno dopo giorno e mi ripagano di tutti i sacrifici fatti. Un consiglio ai giovani? Credere in loro stessi e cercare la propria strada”.
Al convegno sono intervenuti Silvia Buonvino di Invitalia, Luigi Russo della Camera di Commercio di Napoli e Michele Raccuglia, resp. Sud Servizi per il lavoro – Anpal Servizi.