Regione, “I passi giusti per il lavoro”: alla Mostra d’Oltremare colloqui, seminari e sfida ai fornelli

19

E’ iniziata oggi la due giorni dedicata all’inserimento lavorativo dei giovani studenti in alternanza scuola-lavoro, di quelli appartenenti alle categorie protette e dei giovani che aspirano a diventare imprenditori, nell’ambito dell’evento “I Passi giusti per il lavoro: la ricetta per conDire il tuo futuro” alla Mostra D’Oltremare organizzato dalla Regione, dall’Anpal Servizi, dalla Fondazione ‘Noi ci siamo’ e dall’accademia enogastronomica “Medeaterrenaea”.
Questa mattina, mentre circa 300 studenti incontravano 70 aziende per sostenere i colloqui di selezione nei propri corner per coprire gli obblighi derivanti dalla legge 68/99, nella cucina della “Medeaterranea” si è tenuto un contest tra scuole. I ragazzi che frequentano gli istituti alberghieri della Campania (Ipseoa Rossini, Isis Elena di Savoia, Ipsseoa De Gennaro, Ipssart Teano, Viviani e Rossi Doria) insieme all’associazione di ragazzi down già avviati alla ristorazione Bottega Semplici Pensieri si sono sfidati ai fornelli. Nel corso della prima giornata si sono tenuti anche dei seminari sull’alternanza scuola – lavoro, sull’inserimento lavorativo dei disabili sulla creazione d’impresa, con esperti e testimonial di giovani che hanno ‘creato la propria azienda’, grazie alle misure di Garanzia Giovani e Resto al Sud.
“I giovani diventano protagonisti della loro vita con iniziative del genere. – Ha dichiarato l’assessore regionale al lavoro e alle risorse umane Sonia Palmeri – In due giornate possano fare colloqui con 70 aziende che hanno dato la loro disponibilità a vagliare potenziali talenti da assumere. Abbiamo indetto un contest gastronomico tra gli studenti che si sono cimentati nella creazione di piatti. In generale coinvolgendo scuola, intermediari pubblici e privati, abbiamo ricreato il mercato del lavoro ideale dove far incrociare domanda e offerta. Siamo poi – ha concluso – la Regione più performante sull’autoimprenditorialità, considerando che 450 giovani hanno aderito alla nostra misura del selfie employement”. “Questi due giorni hanno lo scopo di promuovere concretamente la concorrenza tra i giovani che devono riuscire a trovare la giusta strada verso l’occupazione che sia in grado di soddisfare le rispettive competenze maturate in ambito scolastico”, ha aggiunto Michele Raccuglia, responsabile Area Sud Anpal Servizi.