Regione, stop agli inglesismi a difesa dell’italiano: passa la mozione

7

C’e’ il ‘Si” unanime del Consiglio regionale della Campania alla tutela e valorizzazione della lingua italiana contro gli inglesismi. Passa cosi’ con il consenso trasversale di tutte le forze politiche presenti in aula la mozione a firma di Flora Beneduce di Forza Italia, con la quale si impegna il presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, “a sensibilizzare ed invitare le Amministrazioni pubbliche, nell’espletamento di funzioni legislative, amministrative o di comunicazione istituzionale, a un uso non discriminatorio della lingua italiana, nonche’ a sostenere presso il Governo centrale ogni atto legislativo volto alla sua tutela e valorizzazione”. “La lingua italiana rappresenta l’identita’ nazionale e non e’ solo una lingua di comunicazione, ma un serbatoio culturale di grande valore – ha detto in aula Beneduce, leggendo il testo della mozione – Secondo le previsioni del presidente dell’Accademia della Crusca, Claudio Marazzini l’italiano che si parlera’ fra trent’anni sara’ semplice, inglesizzato e molto meno colto ed esiste un rischio concreto di banalizzare delle locuzioni a favore di una terminologia scarna di lingua principalmente inglese”.