Regione, via libera alla legge sul benessere degli animali domestici: arrivano anagrafe e registro tumori

1575

Il Consiglio Regionale della Campania, presieduto da Rosa D’Amelio, ha approvato all’unanimità, con 37 voti favorevoli, il Testo Unificato “Disposizioni volte a promuovere e tutelare il rispetto e il benessere degli animali d’affezione e prevenire il randagismo”.
Il testo unificato, ad iniziativa delle proposte di legge a firma del Presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca e del capogruppo di “De Luca Presidente”, Carmine De Pascale, e dei consiglieri del Gruppo del Movimento 5 Stelle, primo firmatario il consigliere Luigi Cirillo, definisce nel dettaglio le competenze della Regione, dei Comuni e delle Aziende Sanitarie locali in materia, prevede e regolamenta la Banca dati regionale dell’anagrafe degli animali d’affezione, cui affluiscono gli animali che dovranno essere dotati di un microchip, istituisce il Centro di riferimento regionale per l’igiene urbana veterinaria e il Registro dei Tumori degli animali, che si interfaccerà con quello delle persone, la Commissione per i diritti degli animali d’affezione con il compito, tra l’altro, di promuovere azioni volte alla piena realizzazione dei diritti degli animali d’affezione, disciplina la realizzazione e la riqualificazione dei canili municipali e privati, indica le procedure che i servizi veterinari delle singole Asl espletano in caso di cattura dei cani, disciplina l’accesso dei cani alle spiagge e il trasporto e l’allevamento degli animali d’affezione, istituisce un numero verde regionale a cui segnalare la presenza di animali feriti, l’Albo Regionale delle associazioni per la protezione degli animali e la prevenzione del randagismo, il Garante dei diritti degli animali.
“Giunge a compimento un lavoro iniziato tre anni fa in sinergia con le associazioni operanti nel settore, con un testo che disciplina compiutamente le necessità degli animali d’affezione e affronta il problema del randagismo, avviando percorsi di adozione per svuotare i canili, e programmi di sterilizzazione, che vengono estesi anche ai gatti in libertà – ha detto Cirillo – ; inoltre, è prevista l’istituzione del numero verde regionale, presso l’Asl Napoli 1 centro, a cui fare riferimento quando si avvista un animale ferito e al fine di salvargli la vita, e si va verso la creazione di centri di pronto soccorso veterinario presso le Asl”.
“Oggi si raggiunge un importante traguardo che migliora la convivenza tra uomo e animali, definendo competenze e responsabilità tra le varie istituzioni regionali a tutela degli animali – ha sottolineato De Pascale – , è una legge che ha coinvolto tante associazioni e che dà una risposta alle esigenze degli animali e delle tante famiglie che hanno animali d’affezione”.
“Abbiamo approvato una legge di grande civiltà per questa Regione” – ha sottolineato la Presidente D’Amelio.