Regno Unito, colpo grosso di Leonardo: il gruppo nell’accordo da 2 mld di sterline per un jet anglo-italiano

628
in foto Theresa May

Colpo grosso per Leonardo nel Regno Unito. La premier britannica, Theresa May, annuncia un nuovo programma anglo-italiano per la costruzione di un jet da combattimento di ultima generazione. “Oggi posso solo annunciare che il governo si unirà a Bae Systems, Leonardo, Mbda e Rolls Royce per finanziare la prossima fase dell’iniziativa tecnologica Future Combat Air System Technology attraverso una partnership rivoluzionaria che sarà denominata Team Tempest”, dice May inaugurando il britannico Farnborough Airshow.L’accordo vale 2 miliardi di sterline (2,3 miliardi di euro), da investire entro il 2025, e fa schizzare il titolo in Borsa della ex Finmeccanica, che chiude con un balzo dell’1,40% a 9,126 euro. Quello annunciato di Downing Street non è l’unico colpo messo a segno da Leonardo in occasione del salone. Con Milestone Aviation, società di leasing di livello mondiale appartenente a Ge Capital Aviation Services, il gruppo è stato scelto dai sauditi di Saudi Aramco per il suo programma di rinnovo della flotta di elicotteri medi. In particolare, a seguito di una gara, Leonardo e Milestone hanno firmato un contratto per 17 elicotteri Aw139 e opzioni per ulteriori quattro esemplari e Aramco riceverà il totale di 21 unità entro tre anni a partire da quest’anno.Inoltre il Sage, il sensore di sistema di sorveglianza di Leonardo per la protezione di velivoli, sarà integrato nella cellula del sistema a pilotaggio remoto GA-ASI MQ-9B, a seguito di una partership con General Atomics Aeronautical Systems. L’accordo prevede investimenti congiunti per offrire il sistema come off-the-shelf e incorporarlo nel velivolo come configurazione base per i clienti nelle versioni ‘Sky Guardian’ e ‘Sea Guardian’ per la sorveglianza marittima. L’installazione è già in corso e il MQ-9B equipaggiato con il Sage sarà disponibile all’inizio del 2019.Leonardo è presente al salone internazionale di Farnborough 2018 con le soluzioni più avanzate nell’aerospazio, difesa, sicurezza e addestramento. Tra l’altro, la ex Finmeccanica mette in mostra l’elicottero AW101 in una speciale versione per ricerca e soccorso, il velivolo M-346 Fighter Attack e l’aereo da pattugliamento marittimo P-72A dell’Aeronautica Militare italiana. Nell’area espositiva, inoltre, vengono presentati anche nuovi prodotti e sistemi basati su tecnologie leader a livello internazionale, organizzati per aree tematiche: ‘Combat’, ‘ISR’ e ‘Training & Support’.