Regno Unito, il brand della pasta “felice” sbarca a Londra

37

Miscusi, brand milanese che fa capo a una catena di ristoranti specializzati in “pasta e felicità” quali ingredienti simbolo dello stile di vita mediterraneo, annuncia l’apertura di un nuovo locale nel Regno Unito, a Londra, nella centralissima Covent Garden avviando così la fase di internazionalizzazione che ha come obiettivo quello di diffondere lo stile di vita mediterraneo nel mondo, attraverso una pasta dagli ingredienti rigenerativi per l’uomo e per l’ambiente. E’ la prima apertura fuori dall’Italia: il locale, di circa 400 mq, avrà sede nel vivace quartiere di Covent Garden e potrà ospitare sino a 163 coperti tra interno, dehor ed una scenografica terrazza al primo piano. Fondata dai milanesi Alberto Cartasegna e Filippo Mottolese, classe 1989, miscusi esiste per, come professa la sua filosofia, “rendere le persone felici diffondendo uno stile di vita mediterraneo”. A 14 anni rider nella pizzeria di un paese milanese, a 18 il primo aereo lo porta a Londra per un anno sabbatico immerso nella ristorazione, Alberto Cartasegna si è laureato con Lode in Economia, prima in Bicocca poi, dopo essersi aggiudicato un prestito al merito, in Bocconi. Conclude il percorso accademico con la seconda Lode e un semestre di MBA alla Kelly School of Business, negli Stati Uniti. Dopo una breve esperienza in Boston Consulting Group entra in Rocket Internet a Berlino e fonda Helpling Italia, contribuendo alla raccolta di 57 milioni di euro. A 26 anni le esperienze internazionali in tensione con il richiamo di casa lo ispirano a inventare Miscusi di cui oggi è ceo. Nel 2019 è stato nominato da Forbes tra i 100 giovani italiani che cambieranno il futuro. Nel 2017 miscusi inaugura il suo primo ristorante a Milano in zona Cinque Giornate, in soli tre anni apre 12 ristoranti in 6 città italiane e 1 ristorante a Londra. Nel 2020, nonostante la pandemia, aggiunge una nuova anima annessa al ristorante: “la miscusi bottega”, una gastronomia di quartiere dove comprare i prodotti del brand da cucinare a casa. Ad inizio 2021 la raccolta di 32 milioni di uero in due round guidati da MIP, fondo di ventura capital di cui Angelo Moratti è anchor investor e l’ingresso nella compagine societaria del fondo americano Kitchen Fund che ha investito in alcune delle più importanti realtà food internazionali, tra cui SweetGreen. “E’ da quando abbiamo aperto il primo locale a Milano nel 2017 che vogliamo portare miscusi nel mondo – spiega Alberto Cartasegna -. Dopo 4 anni, una dozzina di ristoranti in una manciata di città Italiane e milioni di clienti soddisfatti, siamo pronti a parlare inglese! Londra è la prima città Internazionale dove porteremo prodotto, persone e stile. Londra è anche la città dove ho iniziato a lavorare a 18 anni, nella ristorazione. Competitiva, costosa e complicata (vedi brexit), ma palcoscenico internazionale e megafono che accelererà la diffusione della nostra missione. miscusi nasce da un un’idea semplice, ma potente, che poggia sui fondamentali del nostro Paese: famiglia, ospitalità, convivialità, casa. La pasta unisce e rende felici, è sempre stato uno dei nostri motti. In un mondo che ancora combatte il Covid e si prepara ad affrontare sfide complicate per sopravvivere al climate change, miscusi vuole essere bandiera di speranza e ispirazione per le future generazioni, in Italia e nel mondo”.