Regno Unito, vini: è italiano il campione del mondo delle bollicine aromatiche

638

Nella categoria delle bollicine aromatiche il Cuvage Asti docg “Acquesi” è campione del mondo dello Champagne & Sparkling Wine World Championships 2020 per il secondo anno consecutivo. Un prestigioso riconoscimento per la cantina di Alessandria che fa parte di Mondodelvino. Il gruppo, quarto maggiore esportatore di vini italiano con l’83% del suo fatturato, che si attesta a 111 milioni di euro nel 2019, è presente in oltre 60 paesi in tutto il mondo, con 8 aziende in Italia e 5 controllate estere tra Gran Bretagna, Russia, Stati Uniti e Corea del Sud. I principali mercati esteri in cui l’azienda è presente sono Gran Bretagna, Paesi Nordici, Austria, Germania e Svizzera, ma una crescita importante si registra anche nei mercati emergenti di Sud-America, Asia, Medio Oriente e Africa. Il gruppo, lo scorso anno entrato nel circuito elite del London Stock Exchange group è tra le prime 20 imprese vitivinicole italiane e formato da quattro aziende consociate con l’obiettivo comune di rafforzare la leadership commerciale oltre confine dei vini Made in Italy. Capofila del progetto la Mgm, società che nasce nel 1991 dall’incontro di tre enologi – da cui l’acronimo – l’italiano Alfeo Martini, l’inglese Roger Gabb e il tedesco Christoph, che crea la Mondodelvino, con sede a Forlì, che si attiva subito per formare un portafoglio di vini bianchi e rossi, provenienti da sette aree vitivinicole italiane, da proporre al mercato estero. Per la promozione del brand realizza un museo del vino a Priocca d’Alba in provincia di Cuneo e nel cuore del Roero, la zona piemontese nota per la vinificazione di alta qualità, fonda il Mondodelvino Wine Experience, un museo interattivo multimediale e multi sensoriale, attraverso cui si possono conoscere territori, metodi e procedure di raccolta delle uve, attraverso assaggi, filmati e immagini, con spiegazioni che partono dai metodi per riconoscere le varietà dei vitigni fino ad arrivare a tavoli digitali e interattivi che presentano i piatti della cultura culinaria italiana e i relativi abbinamenti con il vino.

Al progetto Mondodelvino aderiscono altre tre cantine di pregio del Made in Italy, come la siciliana Barone Montalto, affermatasi in poco più di un decennio come seconda realtà regionale, segue la agricola forlivese Poderi dal Nespoli con i classici vini romagnoli e per ultima la Cuvage di Acqui Terme in provincia di Alessandria per le bollicine. È proprio quest’ultima che ha vinto la sesta edizione della competizione mondiale sulle bollicine. Il concorso Champagne & Sparkling Wine World Championship ed il suo ideatore Tom Stevenson sono un punto di riferimento per la spumantistica mondiale e l’edizione 2020 ha visto la partecipazione record di ben 1.073 vini provenienti da 30 paesi ed un ottimo risultato dell’Italia che, con 47 ori su 128 e 111 argenti su 237 complessivi, ha superato anche gli storici avversari francesi della categoria. Lo spumante “campione” Asti docg Acquesi è stato dedicato dall’azienda Cuvage al particolare terroir della città di Acqui Terme. Questo perché prodotto da un’accurata selezione di uve di moscato bianco, coltivate nel terreno marneo-calcare della catena collinare che si estende dalla zona di Acqui fino a Cossano Belbo, con vigneti anche della zona di Mango. Realizzato con il metodo Martinotti lungo – con affinamento minimo di 4 mesi in autoclave – è uno spumante dal color giallo paglierino, dal profumo fresco e intrigante con sentori di fiori bianchi, pesche e scorza di agrumi, ottimo da gustare accompagnato a pasticceria secca, crostate o pesche ripiene. È la punta di diamante della cantina piemontese che nell’ambito del concorso ha avuto risalto tra le migliori case spumantistiche mondiali, ricevendo tre medaglie d’oro grazie ai vini Asti docg Acquesi, Asti docg Acquesi magnum e il Cuvage Asti docg Millesimato 2014. L’azienda piemontese Cuvage, tenuta fondata nel 2011 ad Acqui Terme, interpreta in chiave moderna l’antica tradizione spumantistica nata in Piemonte nel 1895 e dà vita a due linee di prodotto “Cuvage Metodo Classico” e il metodo Martinotti “Acquesi” per una produzione di 700mila bottiglie per il 90% Acquesi e il rimanente 10% Cuvage.