Renegade da Melfi al Nord America
Grimaldi punta su Civitavecchia

29

Una linea marittima diretta fra il porto di Civitavecchia e quelli di Halifax, in Canada, e Baltimora, negli Stati Uniti. L’iniziativa è del gruppo armatoriale Grimaldi Napoli, uno dei piu’ importanti Una linea marittima diretta fra il porto di Civitavecchia e quelli di Halifax, in Canada, e Baltimora, negli Stati Uniti. L’iniziativa è del gruppo armatoriale Grimaldi Napoli, uno dei piu’ importanti in Europa, ed è una delle conseguenze della ripresa del mercato automobilistico. “Trasporteremo le auto prodotte nello stabilimento Fca di Melfi, quindi la Renegade, la prima Jeep costruita fuori dagli Usa, e la 500X. Da Melfi le vetture vengono trasportate su treno verso lo scalo laziale, dove impiegheremo quattro navi per un capacità di 25 mila veicoli. La traversata atlantica sarà di 13 giorni“, spiega in un’intervista al sito specializzato The MediTelegraph l’armatore Guido Grimaldi. “C’e’ stata un po’ di polemica perché inizialmente dovevamo utilizzare Salerno, ma il porto campano, privo di autosilos, non ci garantiva spazi sufficienti“. Il servizio Italia-Nord America – il primo transoceanico per le navi ‘car-carrier’ di Grimaldi – non e’ l’unica novita’ del gruppo napoletano. L’altra riguarda il collegamento diretto Savona-Barcellona, dedicato a merci e passeggeri. “Dal porto ligure a Barcellona ci sono 800 chilometri, che la nave percorre in 18 ore: entro le 24 richieste nel settore dei deperibili, garantendo pero’ che il trasportatore rimanga nei tempi di guida previsti dalla legge, e soprattutto a un costo inferiore: 1,20 euro al chilometro la tariffa tutto-strada; 0,40 la nostra tutto compreso“.