Renzi: “Governo di cialtroni”

40

Roma, 30 set. (AdnKronos) – “. Andiamo con ordine Gigino: quella dei media si chiama informazione. Il terrorismo è quello dei brigatisti e degli estremisti. La tua invece si chiama solo cialtronaggine”. Lo scrive su Twitter Matteo Renzi.

Ai cronisti presenti a piazza del Popolo dove si svolge la manifestazione del Pd contro il governo, l’ex premier spiega che quella di oggi “è una piazza che chiede unità, ma soprattutto una piazza che dice che c’è il popolo, che dice no al governo dei condoni e dei sussidi. Non è vero quello che si è sentito dire in questi mesi, ma ce ne eravamo accorti, andando per le feste, incontrando le persone in piazza. Certo, loro sono probabilmente ancora maggioranza nei sondaggi, però c’è una parte del Paese che dice no, che dice no alle misure del balconcino, che dice no all’assistenzialismo”. “Questa piazza è bella e ora la scommessa è dimostrare che Di Maio non ha abolito la povertà – sottolinea l’ex premier – Siamo in presenza di irresponsabili e cialtroni che mettono a rischio la tenuta dei conti”.

“Di Maio si è affacciato dalla finestra, ha chiamato una claque composta da parlamentari, col ruolo del parlamentare che viene svilito a ruolo di ragazza pon-pon del vicepremier di turno, e ha disegnato una linea economica che ci porta dritti dritti in Venezuela” scandisce Renzi.

Poi le questioni interne al partito. Zingaretti non è adatto a fare il segretario del Pd? “Io non ho mai utilizzato queste parole – chiarisce – Le mie parole sono quelle che avete sentito in tv. Quello che mi sembra ovvio, logico e intelligente oggi è dire che chiunque sarà il segretario o la segretaria del Pd dovrà avere il sostegno di tutti gli altri. Basta fuoco amico”.