Restaurato grazie a un’associazione di mecenati l’obelisco della Villa Comunale: il 18 la presentazione

82
in foto Gaetano Manfredi

Mercoledì 18 ottobre, alle ore 10, alla presenza del sindaco di Napoli Gaetano Manfredi si terrà la presentazione alla città del restauro dello Gnomone della Meridiana, l’obelisco situato all’interno della Villa Comunale di Napoli. Il restauro conservativo della Meridiana è stato reso possibile grazie all’intesa tra il Comune di Napoli e i mecenati dell’Associazione Friends of Naples, in una virtuosa collaborazione tra operatori pubblici e privati accomunati dall’intento di prendersi cura e di valorizzare l’immenso patrimonio storico e artistico di Napoli.
Alla presentazione, insieme al sindaco interverranno: Rosalia D’Apice, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli, Alberto Sifola, presidente di Friends of Naples, Riccardo Villari, presidente del Tennis Club Napoli, Edgardo Filippone, presidente dell’Unione Astrofili Napoletani. Saranno presenti alla cerimonia di inaugurazione i mecenati, i partner e le ditte esecutrici.

“Il progetto di restauro è stato reso possibile – si legge in una nota – grazie al coinvolgimento di importanti realtà del territorio come 100×100 Naples, Ala spa, Argento Ristrutturazioni, Gianfranco D’Amato, Leonardo Immobiliare, Iterga Group, Ranieri Impiantistica e grazie ai partner Città della Scienza, Tennis Club Napoli e Unione Astrofili Napoletani. Si ringraziano altresì Michele Gargiulo e Agata Finocchiaro di DAFNE Restauri e la ditta Del Core Restyling per sostenere con generosità i progetti dell’Associazione Friends of Naples”.

L’antico Gnomone della meridiana, realizzato dall’architetto Stefano Gasse, è uno degli obelischi di Napoli e la sua costruzione risale agli inizi del XIX secolo, nel periodo dei lavori di ampliamento del giardino settecentesco. L’opera, alta circa 15 metri, è composta da un obelisco in piperno sormontato da una sfera in ottone ed una linea meridiana in piperno e marmo bianco.