Retewebitalia.net ai cinesi? Il primo network dei quotidiani online italiano tratta con un gruppo di Pechino

256
In foto Marcello Silvestri

Secondo fonti attendibili, il primo network italiano dei quotidiani online, retewebitalia.net, passerà, entro gli inizi del prossimo anno, sotto il controllo di un autorevole Gruppo Cinese di comunicazione, che ha interessi in diversi settori, soprattutto in quelli legati alla settore finanziario, alla grande distribuzione ed alla tecnologia.
L’ interesse, da parte della società cinese, è motivato dal fatto che il network ligure-lombardo possiede una tecnologia unica nel suo genere in Italia: si tratta del banner dinamico che ha la funzione di raccogliere le notizie, in tempo reale, di oltre 60 quotidiani online locali sparsi in tutta Italia. Il gruppo cinese vorrebbe appropriarsi del marchio per penetrare nel mercato editoriale e dei media italiani. Acquisito il marchio, gli ingegneri cinesi intendono modificare l’assetto tecnologico del banner, potenziandolo ed aumentando, in tal modo, il numero dei quotidiani, che diventerebbero più di 300, quasi due quotidiani online per provincia italiana. Gli ingegneri cinesi intendono, altresì, creare un’ applicazione, da scaricare gratuitamente, con notizie che arrivano da ogni luogo: un network all’avanguardia per competere con i grandi quotidiani italiani.
Si tratta di un progetto, secondo i cinesi, che può essere esportato in ogni nazione: per far ciò bisogna crearlo ex novo, con l’avvallo di Silvestri, suo fondatore, in quanto il brand Retewebitalia è un marchio depositato.
La trattativa, voluta dal fondatore Marcello Silvestri, il quale opera con uno studio legale di business Lawyer, con sedi a Roma e Milano, è stata affidata alla Società Eg Finacial, con sede a Riga, in Lettonia, attiva dal 2014 nel settore delle relazioni internazionali di carattere finanziario.
Biagio Maimone, attuale Presidente di Retewebitalia, intende, nel caso di cessione, rinnovare solo in parte il management.
Silvestri dichiara, dal canto suo, di voler rinnovare completamente l’assetto dirigenziale e implementare, con la nuova proprietà, le potenzialità del Gruppo. Un cambio di mano, quindi, che vedrebbe alla guida la Società cinese, forte dei capitali investiti.
“Desidero dar vita ad una redazione composta da giornalisti di ultima generazione, ossia giovani che conoscono il mondo dell’informazione e dei social” ha dichiarato Silvestri.
Il valore dell’ operazione, secondo la Societa Eg Financial, si aggira intorno agli 8 milioni di euro, inclusa la piattaforma di tecnologia esclusiva che dispone la distribuzione delle news di retewebitalia.net ed una banca dati di oltre 7 milioni di utenti al mese.
“Retewebitalia.net – continua Maimone – è una risorsa di informazione nazionale che ha fornito milioni di news per il sistema difesa, interni, cronaca , politica, divulgando campagne sull’ambiente e sulla tutela del territorio, nonché nuove tecnologie e materiali innovativi come le bioplastiche. Tutto deve nel caso restare in Italia, sia per quanto attiene l’occupazione, sia per quanto attiene la tecnologia”.
Entro gennaio 2020 le trattative dovrebbero essere rese pubbliche e note le parti acquirenti.