Revisori legali, Mattia Lettieri nella commissione per la formazione dei consulenti del lavoro

25

Si è insediata nei giorni scorsi a Roma la Commissione di esperti dell’Istituto nazionale dei revisori legali che redigerà il piano per l’annuale aggiornamento professionale 2016 rivolto agli iscritti e, nel contempo, dovrà elaborare il programma di formazione triennale per i consulenti del lavoro di Roma.
La Commissione, presieduta dal presidente Inrl, Baresi, vede tra i suoi componenti Mattia Lettieri, professore di economia politica alla Unipegaso e cultore di materia a corporate finance e corporate investment banking, alla Uniparthenope. Con lui ci saranno anche Gaetano Carnessale, vicepresidente dell’Istituto, Stefano Mandolesi, segretario nazionale dell’Istituto, Attilio Befera, già direttore dell’Agenzia delle entrate, Annamaria Ruggeri, docente di revisione aziendale, Giuseppe D’Andrea, del collegio sindacale Inrl, Giovanni Cinque, consulente legale dell’Istituto e Giuseppe Pio Macario, coordinatore della commissione per la revisione dello statuto Inrl. Grazie al protocollo d’intesa firmato nel dicembre scorso dall’Inrl con la Fondazione ‘Oreste Bertucci’, potremo garantire una elevata qualità della formazione professionale dei consulenti del lavoro” – afferma Lettieri. “Il nostro istituto ha voluto puntare tutto sulla preparazione di altro livello, elaborando un modello esportabile a tutti i consulenti del settore in Italia”.
All’insediamento della Commissione ha fatto seguito un dibattito finalizzato ad evidenziare e valorizzare le sinergie tra la figura professionale del revisore legale e quella del consulente del lavoro.
Ci siamo detti tutti d’accordo – aggiunge il docente – sulla necessità di formazione, in particolare nelle realtà più periferiche dove si riscontra una maggiore carenza di aggiornamento sulle tematiche della revisione. A tal fine saranno presto avviati corsi di formazione – i primi si terranno a Roma – che saranno effettuati in modalità frontale. Le professionalità e le competenze dell’Inrl – chiude Lettieri – sono messe a disposizione di chi chiunque sia interessato ad una ulteriore crescita professionale e ad essere sempre aggiornato sulle evoluzioni normative in atto”.