Rfi, accordo con la Regione Campania: un Centro polifunzionale nella stazione di Napoli

70

Aree dismesse che trovano nuove funzioni, riqualificando e offrendo servizi alle comunita’, e rendono piu’ sicura una stazione perche’ piu’ frequentata e vissuta. E’ con questi obiettivi che nascono progetti come il Centro polifunzionale per anziani e ragazzi della stazione Gianturco di Napoli. Locali rinnovati e arredati su due livelli con aule, uffici, laboratori e una bouvette da oggi sono attivi per ospitare un centro sociale per anziani e uno di formazione per ragazzi svantaggiati da avviare ai mestieri di barista e pizzaiolo. Il progetto nasce dalla collaborazione tra Rfi, Fondazione Centro Storico di Napoli e Regione Campania, con il sostegno economico della Fondazione Bnl, della Fondazione Terzo Pilastro e della Fondazione Con il Sud. “Questa iniziativa – spiega il presidente di Rfi Claudia Cattani – mira al riuso sociale delle aree dismesse. La nostra societa’ ha messo a disposizione i locali; abbiamo gia’ realizzato tante di queste iniziative a livello nazionale. Il riutilizzo consente di evitare il degrado in queste aree, le rende piu’ sicure e costantemente presidiate. Lo scopo dell’iniziativa e’ avere, in una realta’ complessa come quella della zona industriale, un’oasi che offra collaborazioni e servizi per i due estremi della società”.