Riapre Casa delle Genti: 32 senza fissa dimora in 16 camere. Il servizio del Comune di Napoli

65
(foto dal sito istituzionale del Comune di Napoli)

Inaugurato questa mattina a Napoli il servizio comunale di accoglienza per persone senza fissa dimora. Il battesimo è avvenuto alla “Casa delle Genti”, in via Peppino de Filippo (una traversa della centralissima via Foria), alla presenza del sindaco Gaetano Manfredi, dell’assessore alle Politiche Sociali Luca Trapanese, del presidente della Fondazione Ritiro di Santa Maria del Gran Trionfo, padre Salvatore Farì e di padre Enzo Cozzolino, intervenuto in rappresentanza della diocesi partenopea. La Casa ha la possibilità di accogliere un massimo di 32 persone collocate in 16 camere doppie. Con la presenza dell’area covid-19 si fa fronte anche all’ulteriore emergenza, quella epidemiologica, che permette di garantire una maggiore sicurezza delle persone accolte e di chi lavora. La casa, grande 4000 metri quadri, offre numerosi servizi, tra cui lavanderia, sala pranzo, cucina, servizi igienici, sala multimediale, terrazzo, sala tv, rete wifi, aula informatica, aula deposito valigie, cappella, giardino, infermeria, sala counseling e laboratori di ascolto e di promozione.