Riapriamo gli ombrelli

13

(AdnKronos) – Ore contate per l’anticipo d’estate del weekend, grazie all’anticiclone africano Scipione. Il caldo, infatti, non avrà una vita facile, soprattutto sulle Regioni settentrionali.

In arrivo una depressione franco-spagnola che, da una parte, favorirà l’avanzata dell’alta pressione, fanno sapere gli esperti del sito ‘IlMeteo.it’, ma dall’altra “la minerà sul fianco sinistro, inviando in quota correnti instabili di Libeccio, responsabili dell’aumento dell’instabilità atmosferica sulle Regioni settentrionali a partire da lunedì 28”.

GRANDINATE – Sulla bolla calda che investirà l’Italia si formeranno così dei temporali – che potranno risultare anche molto forti – accompagnati da grandinate: “L’aria più fresca in quota, mescolandosi con quella più calda nei bassi strati, sarà la miccia che innescherà questi fenomeni”.

FLASH STORM – E dal 28, aggiungono gli esperti, “si potrebbe assistere ad una ‘flash storm’; ovvero un rapido passaggio temporalesco”.

LUNEDI’ – Rovesci e forti piogge colpiranno soprattutto l’Emilia Romagna, basso Veneto e Piemonte occidentale, come Torino e Cuneo; sul resto del Nord i fenomeni si concentreranno specialmente sull’arco alpino e a carattere sparso. Altri temporali raggiungeranno l’Appennino toscano, marchigiano e abruzzese. Peggioramenti previsti anche sul Piemonte e verso la Lombardia, con possibili grandinate a Milano.

MARTEDI’ – Martedì instabilità attiva ancora sulle Regioni settentrionali, “con la formazione di focolai temporaleschi, sparsi sulla Pianura padana, eccetto che su Veneto e Friuli Venezia Giulia, ma piuttosto forti su Piemonte e Lombardia, dove sono attese ancora delle grandinate” avvertono gli esperti.

TEMPERATURE – Infine, mercoledì, “il maltempo si concentrerà soprattutto al Nordovest con rovesci sparsi e ancora possibilità di temporali grandinigeni”. Le temperature subiranno una diminuzione dove sarà in azione ‘flash storm’, con Torino che scenderà fino a 20°C di giorno.