Riccardo Vanelli nuovo presidente di Agrofarma (Federchimica)

60
in foto Riccardo Vanelli

Riccardo Vanelli è il nuovo presidente di Agrofarma – Associazione nazionale imprese agrofarmaci, che fa parte di Federchimica – nel corso dell’Assemblea annuale dell’Associazione riunitasi a Morimondo (MI). Con un mandato di quattro anni, Vanelli succede ad Alberto Ancora, al quale gli Associati hanno tributato un sentito “Sono onorato – ha dichiarato il neo eletto –, ringrazio i colleghi delle aziende associate che hanno riposto in me la loro fiducia, assegnandomi questo prestigioso incarico. Il mio mandato inizia in un momento di grande trasformazione del settore: ci troviamo di fronte ad uno scenario normativo che sarà molto influenzato dagli ambiziosi obiettivi del Green Deal europeo, ma anche dalle urgenti sfide poste dall’emergenza sanitaria e dalle drammatiche conseguenze del conflitto in Ucraina. Colgo l’occasione per ribadire il nostro costante impegno nei confronti dell’innovazione e della sostenibilità in agricoltura, a supporto di un comparto che ha dimostrato una grande capacità di adattamento e ha confermato la sua assoluta centralità nel tessuto economico del nostro Paese. In questo senso intendo proseguire nel percorso di dialogo proattivo e trasparente con Istituzioni, stakeholder, media e pubblico, per evidenziare il contributo degli agrofarmaci all’intero comparto agroalimentare italiano e alla sostenibilità a tutto campo”.
Riccardo Vanelli è Amministratore Delegato di Syngenta Italia, filiale italiana di uno dei principali player dell’agricoltura a livello globale. Nel corso dell’Assemblea è stato   nominato per il ruolo di vicepresidente dell’Associazione Marc Aupetitgendre (Bayer Crop Science Italia).
Le 35 Imprese che aderiscono ad Agrofarma realizzano il 95% del fatturato italiano del comparto, che si colloca intorno ai 970 milioni di €, rappresentando circa l’1,7% del fatturato complessivo della chimica in Italia.