Ricerca, assegnati i “Reaxys Sci Young Researcher Award” ai talenti della Chimica: premiazione a Paestum il 12 settembre

67

Il Gruppo Giovani di Società chimica italiana (Sci) e Elsevier, azienda specializzata nel fornire soluzioni innovative nell’area della scienza e della salute, hanno annunciato oggi i vincitori della terza edizione del ‘Reaxys Sci Young Researcher Award’, che riconosce e premia i giovani talenti nella ricerca chimica in Italia. La cerimonia di premiazione avrà luogo il 12 settembre durante il XXVI congresso nazionale di Sci a Paestum. I vincitori di quest’anno sono Claudia Bonfio, Luca Capaldo e Federica Leone, rispettivamente dell’Università di Trento, dell’Università di Pavia e del Politecnico di Torino. Per il premio, i soci del Gruppo Giovani di Sci sono stati invitati a presentare un saggio che illustrasse un progetto di ricerca originale o un’idea che facesse uso di un database scientifico. Al premio hanno partecipato chimici provenienti da diverse parti di Italia, da Catania a Torino, da Reggio Calabria a Trieste. I saggi migliori sono stati selezionati da una giuria composta da tre esperti chimici di Elvesier e tre esperti di Sci, che hanno valutato l’importanza, l’originalità e il grado di innovazione delle proposte.I tre vincitori hanno presentato progetti di ricerca in diversi campi della chimica. Claudia Bonfio si è classificata prima con un progetto di ricerca sulla chimica bio-organica/inorganica con cui ha messo in luce il ruolo degli ioni metallici nella prima fase di vita, uno dei temi più significativi della chimica prebiotica; Luca Capaldo ha ottenuto il secondo premio per il lavoro svolto sulla generazione da luce indotta degli alti intermedi di reazione in condizioni di riposo, mentre Federica Leone si è aggiudicata il terzo premio con un progetto finalizzato allo sviluppo di un conduttore multifunzionale a idrogel per la medicazione delle ferite. 
Questo è il terzo anno che Sci ed Elsevier lavorano insieme nel contest dello Young Researcher Award in Italia. Scopo condiviso del progetto è aumentare la visibilità dell’attività dei giovani ricercatori e sostenerne le carriere con corsi di formazione su competenze accademiche e di pubblicazione. Negli ultimi anni, il numero dei giovani soci di Sci è progressivamente aumentato. Ad oggi, il Gruppo Giovani conta più di 1.100 giovani ricercatori, più di un terzo del numero totale dei soci Sci. Sci sostiene i giovani chimici con riconoscimenti, conferenze e corsi di formazione professionali e accademici studiati sulla base delle loro esigenze. ”Una piattaforma come Reaxys rappresenta uno strumento fondamentale per un giovane chimico che è ai primi passi con la sintesi e la formulazione di nuove molecole e materiali. Sci è estremamente entusiasta di questa iniziativa condotta insieme a un’organizzazione globale quale Elsevier”, ha dichiarato Federico Bella, coordinatore del Gruppo Giovani di Sci.