Ricerca, bando Iss con i fondi del 5×1000: incentivi per gli scienziati under 40

47

L’Istituto superiore di sanità dedica anche quest’anno ai giovani ricercatori i proventi delle donazioni fatte attraverso il 5×1000 all’istituto (codice fiscale 80211730587), che dal 2020 hanno permesso di erogare circa 420mila euro a progetti biennali portati avanti da under 40. Il nuovo bando, riservato al personale interno, è stato pubblicato oggi e scadrà il prossimo 13 giugno. A partire dal 2020 – ricorda l’Iss sul suo sito web – i proventi delle donazioni 5×1000 sono stati dedicati a un bando di ricerca annuale riservato al personale dell’istituto con meno di 40 anni. Il bando è di tipo competitivo e il processo di selezione delle proposte da finanziare si avvale della valutazione indipendente di revisori esterni, italiani e stranieri, con la supervisione del Comitato scientifico dell’ente. Le 4 edizioni del bando Iss ‘Under 40’ (2020, 2021, 2022 e 2023) hanno permesso il finanziamento 6 progetti biennali (di cui 2 in ambito oncologico, 3 in ambito malattie trasmissibili e 1 in ambito malattie rare neurologiche), presentati in tutti e 6 i casi da giovani ricercatrici, per un finanziamento totale di 420mila euro, appunto, e con il coinvolgimento di oltre 30 giovani ricercatrici e ricercatori. Fra gli argomenti dei progetti che hanno vinto il bando ci sono l’Hiv, i tumori e le alternative alla sperimentazione animale.