Ricerca e innovazione, al via i nuovi bandi Work Programme di Horizon 2020

46

Dalle infrastrutture di ricerca alle tecnologie emergenti, dalla sicurezza alimentare alle azioni per clima dai trasporti smart all’Ict. Sono alcuni dei settori scientifici e tecnologici di punta oggetto dei nuovi bandi per la ricerca europea Work Programme di Horizon 2020, pronti a decollare. Con questa ultima tornata di bandi, la Commissione europea, annuncia l’Agenzia per la Promozione della ricerca europea, “lancia le nuove opportunità di finanziamento per la ricerca e l’Innovazione nel triennio 2018-2020″. E, per informare sulle possibilità di finanziamento e per facilitare la partecipazione italiana ai nuovi band, l’agenzia Apre, per conto del Miur, organizza le Giornate Nazionali di lancio dei bandi – Work Programme 2018-2020. Suddivise in 15 incontri, le Giornate Nazionali sono in calendario a Roma da ottobre 2017 a febbraio 2018 ed hanno l’obiettivo di “presentare agli stakeholder italiani i contenuti dei diversi Programmi di lavoro con i relativi bandi” spiega l’Apre. Alle Giornate Nazionali interverranno i principali referenti istituzionali: dalla Commissione europea, ai Rappresentati italiani nelle configurazioni tematiche ai Punti di Contatto Nazionali. Inoltre, sottolinea Apre, è prevista la partecipazione degli attori coinvolti in varie iniziative europee di programmazione, tra cui Public Private Partnership, Joint Programming, Eranet. “Sarà l’occasione per condividere esperienze e informazioni sulle opportunità e novità nei prossimi bandi” segnala ancora.