Ricerca Federico II-Irccs Galeazzi: Intelligenza artificiale in aiuto nelle diagnosi dei carcinomi ossei

84

Radiomica e machine learning alleati dell’ortopedia oncologica: uno studio dell’Irccs Galeazzi e dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II testa l’efficacia dell’Intelligenza artificiale nella caratterizzazione pre-operatoria del tumore osseo. I ricercatori hanno dimostrato il valore della radiomica e del machine learning nella valutazione dei condrosarcomi, tumori maligni dell’osso a contenuto cartilagineo. Un patrimonio di dati numerici, che non possono essere apprezzati “a occhio nudo” dal medico radiologo, ma che possono contenere informazioni rilevanti, viene svelato grazie alla radiomica, branca specifica dell’Intelligenza Artificiale che utilizza algoritmi matematici per estrarre da immagini radiologiche valori numerici che, se elaborati e interpretati, possono fornire elementi utili per la diagnosi e la valutazione dell’evoluzione clinica di una malattia. I ricercatori hanno proposto un modello alternativo per la diagnosi dei condrosarcomi ossei, interamente basato sull’interpretazione di immagini di risonanza magnetica da parte di algoritmi di machine learning basati sull’estrazione di dati numerici ottenuti con tecniche di radiomica.Lo studio ha visto coinvolti 58 pazienti con condrosarcomi di vario grado di aggressività, per i quali era necessario arrivare a una diagnosi accurata che ne indicasse l’effettiva gravità. La radiologia e la biopsia hanno qualche limite nel classificare i tumori di questa entità, pertanto l’impiego dell’IA ha permesso di quantificare l’estensione e l’aggressività del tumore, distinguendo le forme ad alto grado da quelle a basso grado, con una accuratezza diagnostica elevata, pari all’85%. Tale distinzione è essenziale dal punto di vista terapeutico, in quanto orienta il chirurgo ortopedico verso un approccio più o meno invasivo o addirittura verso un follow-up senza chirurgia in casi selezionati.
Undici attività imprenditoriali e commerciali controllate, di cui 4 sanzionate, 93 persone identificate, di cui 26 denunciati quali lavoratori irregolari, più di 70mila euro di sanzioni comminate per gestione e smaltimento illecito dei rifiuti e degli scarti delle lavorazioni. Questo il risultato di una operazione di controllo straordinario del territorio nei Comuni di Frattamaggiore e Grumo Nevano, per la provincia diNapoli, e nel Comune di Aversa, per la provincia di Caserta, disposta dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania. In campo 26 equipaggi per un totale di 59 unità interforze tra carabinieri, polizia, polizia metropolitana e municipale, guardia di finanza e Arpac.