Ricerca, l’Erc finanzia 19 progetti italiani

60
Lo European Research Council, agenzia della Commissione europea per la ricerca d’eccellenza, ha diffuso oggi i risultati della selezione 2017 degli Erc Starting Grant, alla quale hanno concorso progetti di 3.085 ricercatori. In questa “Champions League” della ricerca europea sono stati finanziati 406 progetti proposti da ricercatori di 48 nazionalità, per un investimento complessivo di 605 milioni di euro. In Italia sono stati finanziati 19 progetti. Carlos Moedas, commissario europeo per la Ricerca, la Scienza e l’Innovazione, ha dichiarato: “Il talento ha bisogno di specifiche condizioni e tempistiche per crescere. L’Unione Europea offre condizioni ottimali a giovani ricercatori grazie ai finanziamenti individuali per la ricerca di frontiera (Erc). Questi finanziamenti sono fondamentali per costruire il futuro dell’Europa quale centro di eccellenza delle scienze, attraendo giovani talenti e incoraggiandoli a rimanere. L’ERC ha attirato ricercatori di 48 nazionalità diverse, i quali condurranno il loro progetto di ricerca in 23 paesi dell’Unione Europea. Questo è un investimento che si ripagherà, stimolando la crescita economica e l’innovazione nell’Unione Europea”. Il presidente dell’Erc, Jean-Pierre Bourguignon, spiega: “Sono felice che nel 2017 l’Erc Starting Grant abbia attratto più ricercatrici rispetto al passato. Quattro vincitori della borsa su dieci sono donne – un record dall’istituzione dell’Erc. Spero che il consistente lavoro del Consiglio Scientifico dell’Erc e del suo gruppo di lavoro sulla parità di genere ha contribuito a quest’evoluzione positiva. Sono certo che questo sia di buon augurio per il futuro della scienza in Europa – dobbiamo capitalizzare tutto questo talento che abbiamo a portata di mano”