Ricerca, la prima vela al mondo al grafene è made in italy

55

La tecnologia sviluppata ha fruttato al team di ricerca Iit un nuovo brevetto che è stato concesso all’azienda, tra i leader al mondo nella produzione di vele, per la produzione e l’implementazione del materiale innovativo nelle imbarcazioni a vela. “Abbiamo raccolto le esigenze dell’azienda e siamo riusciti a realizzare in breve tempo un prodotto competitivo. Su una vela di circa 60 metri quadrati siamo riusciti ad ottenere una riduzione del peso del 25% che in regata può fare la differenza”, racconta il ricercatore Iit Gabriele Nanni. “Su impulso di un amico, Lorenzo Bacigalupo, insieme al mio collega Pietro Pinucci, abbiamo iniziato a lavorare con Iit – spiega Vittorio d’Albertas, ceo di Quantum Sails Italia – per ottenere un prodotto che rendesse la vela più leggera e strutturalmente più compatta anche grazie all’apporto del grafene. Il risultato è stato un materiale sorprendentemente versatile che permette di realizzare, con un procedimento snello, vele con caratteristiche migliori rispetto alle tecnologie attuali. Questi risultati costituiscono una possibile svolta nel mondo del sailmaking, essendo la piattaforma ideale per sviluppi futuri sia nel campo della crociera sia della regata”. Sarà possibile osservare alcuni prototipi di vele prodotte con questo nuovo processo produttivo anche in occasione del Salone nautico internazionale di Genova (dal 19 al 24 settembre) e alle prossime gare del campionato 52 Super Series a Puerto Portals in Spagna (dal 25 al 29 Agosto) e a Porto Cervo (dal 24 al 28 settembre).