Ricerca e sviluppo e Accordi di programma, il Mise rifinanzia i bandi

150

Il Mise incrementa i fondi del bando Fondo Crescita Sostenibile a favore di progetti di ricerca e sviluppo negli ambiti tecnologici identificati dal Programma di finanziamento UE Horizon 2020: lo strumento viene rifinanziato con circa 39 milioni di euro per ammettere un maggior numero di imprese alle agevolazioni. Risorse aggiuntive anche per i Contratti di sviluppo, e in particolare per quelli sottoscritti in forma di Accordi di programma e Accordi di sviluppo.

Progetti di R&S

Partito con una dotazione di 180 milioni di euro del Fondo Crescita Sostenibile, con risorse del Pon Imprese e Competitività 2014-2020, il bando per progetti di ricerca e sviluppo negli ambiti tecnologici di Horizon 2020 è stato dedicato alle imprese singole o aggregate delle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e in transizione (Abruzzo, Molise e Sardegna), anche in aggregazione con organismi di ricerca, spin-off e liberi professionisti e in collaborazione con imprese del Centro-Nord per una quota inferiore al 35% dei costi sostenuti. A seguito di successivi rifinanziamenti del Mise la dotazione finanziaria complessiva supera i 367,4 milioni di euro.

Contratti di sviluppo

Ulteriori fondi sono stati stanziati per incrementare il budget di 40 milioni di euro per il finanziamento degli Accordi di programma e degli Accordi di sviluppo da attuare nei territori delle Regioni diverse da quelle in ritardo di sviluppo, quindi nelle Regioni del Centro Nord, nella programmazione 2014-2020.