Ricercatori, rientro dei giovani cervelli: bando Rita Levi Montalcini da 5,5 milioni

104

C’è tempo fino al prossimo 17 marzo per partecipare al bando del programma intitolato a Rita Levi Montalcini, che ha l’obiettivo di attirare in Italia giovani studiosi ed esperti di ogni nazionalità in possesso di un dottorato di ricerca impegnati stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica.Il programma, finanziato a valere sulle risorse del Fondo di Finanziamento Ordinario per l’anno 2019 di cui al D.M. 8 agosto 2019 n. 738, mette a disposizione 5.5. milioni di euro allo scopo di finanziare il rientro dei giovani ricercatori in Italia.

Possono presentare domanda di partecipazione coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: abbiano conseguito il titolo di dottore di ricerca, o equivalente, successivamente al 31 ottobre 2013 ed entro il 31 ottobre 2016; risultino, al momento di presentazione della domanda, stabilmente impegnati all’estero da almeno un triennio in attività didattica o di ricerca presso qualificate istituzioni universitarie o di ricerca

Il bando prevede 24 contratti da ricercatore. Per agevolarne l’assunzione e lo svolgimento del progetto di ricerca presso le Università, il Ministero ha chiesto anticipatamente agli atenei la disponibilità ad accogliere i vincitori del Programma Montalcini che, nel caso dovessero ottenere l’abilitazione scientifica e la valutazione positiva dell’ateneo nel terzo anno del contratto, saranno inquadrati nel ruolo di professori associati.