Richiesta di danni a Agcom

116

L’emittente napoletana Rete Capri è pronta ad avviare un’azione legale, corredata da richiesta di risarcimento danni, nei confronti dell’Autorità garante per le comunicazioni (Agcom). Sotto accusa la delibera numero 366 del L’emittente napoletana Rete Capri è pronta ad avviare un’azione legale, corredata da richiesta di risarcimento danni, nei confronti dell’Autorità garante per le comunicazioni (Agcom). Sotto accusa la delibera numero 366 del 2010, con cui l’organismo assegna la numerazione dei canali sulla piattaforma del digitale terrestre. La decisione di Rete Capri, che da tempo chiede di essere ammessa nelle prime dieci posizioni del bouquet considerata la propria dimensione nazionale, scaturisce dall’ultima ordinanza del Consiglio di Stato, che sospende ancora una volta l’attività del commissario ad acta Marina Ruggieri determinando di fatto uno stato di stallo. L’emittente partenopea ritiene di essere danneggiata oltremodo da questa situazione e sposta il confronto nelle aule giudiziarie.