Rifiuti, avanza la protesta contro l’impianto sannita di Sassinoro: i dubbi di Legambiente

34

Ombre sull’impianto di compostaggio rifiuti che dovrebbe essere realizzato a Sassinoro (Benevento) al confine con il Molise. A evidenziarle i comitati regionali di Legambiente Molise e Campania che ribadiscono “l’importanza della realizzazione in Campania di queste tipologie di impianti, per far fronte alla procedura di infrazione comunitaria, ponendo le condizioni per sgravare i cittadini campani dai maggiori costi derivanti dal trasferimento fuori regione”, ma nello stesso tempo evidenziano criticità: il non rispetto del criterio di prossimità, per cui sarebbe necessario far percorrere ai rifiuti organici notevoli distanze dai luoghi di produzione; futura realizzazione di altro impianto di compostaggio a Casalduni (Benevento), vicino a Sassinoro, che coprirà il fabbisogno relativo allo smaltimento dei rifiuti organici nella provincia di Benevento; l’assenza, nel progetto preliminare, di un’analisi che menzioni l’alto livello di sismicità dell’area e di relazione geologica.