Rifiuti di Roma nelle discariche napoletane? De Magistris sbaglia. il sindaco di Giugliano guida la protesta dei Comuni

43
in foto il sindaco di Giugliano Nicola Pirozzi

“Sono previste 75 tonnellate di rifiuti al giorno a Giugliano. È una scelta di de Magistris senza un confronto politico con i territori e con 10 Comuni organizzeremo una conferenza stampa congiunta non perché siamo contro Roma ma perché siamo già stressati”. Lo ha detto il sindaco di Giugliano Nicola Pirozzi intervenendo nella trasmissione “Barba e capelli” condotta da Corrado Gabriele su Radio Crc Targato Italia. Poi ha aggiunto: “Siamo sull’orlo della crisi ambientale, ogni sera roghi e odori di bruciato. Questa mattina alle 6.30 la polizia municipale controllava gli autocompattatori dopo la denuncia. Non possiamo aumentare il carico su questa città, le persone sono esasperate. Faremo un documento unitario e impugneremo l’atto per opporci a questa scelta calata dall’alto. Oggi tocca a Giugliano domani a Caivano e per questo c’è grande compattezza”. Pirozzi ha poi concluso con l’affondo contro de Magistris: “È stata una scelta presa in autonomia dal sindaco metropolitano senza passare per il consiglio. Non sono una persona che attacca ma in questo caso si tratta di ledere i diritti dei miei cittadini. Con de Magistris c’è stato un buon rapporto ma ora ha sbagliato, in questi territori bisognava togliere i rifiuti e non aggiungerli. Lo faremo in qualsiasi modo, siamo determinati. Il M5S condivide questa linea, non ci sono accordi nazionali che tengano di fronte agli interessi dei cittadini”.