Rifiuti inerti nella proprietà dei Di Maio: terreni sequestrati. Contestati i giornalisti

35
in foto Antonio di Maio

Alcune aree del terreno di proprietà al 50% di Antonio di Maio, padre del vicepresidente del consiglio Luigi, sono state poste sotto sequestro. Il terreno si trova a Mariglianella. Si tratta di aree dove erano presenti rifiuti inerti. Gli agenti della Polizia municipale di Mariglianella, che hanno svolto il sopralluogo, hanno anche preso le misure su tre immobili presenti all’interno del terreno per le verifiche che saranno svolte dagli uffici comunali. Alla vista dei giornalisti, diverse persone hanno invitato i cronisti ad allontanarsi: “Di Maio è l’orgoglio della nostra nazione”.