Rifiuti, scontro Bottacin-De Luca: Veneto virtuoso, la Campania no

54
in foto Gianpaolo Bottacin, assessore veneto all'Ambiente

Continua la polemica iniziata nei giorni scorso tra Regione Veneto e Campania, e questa volta è l’assessore veneto all’Ambiente, Gianpaolo Bottacin, a sferrare l’attacco. Bottacin replica infatti al governatore campano Vincenzo De Luca, secondo cui la Campania sarebbe più virtuosa dal Veneto dal punto di vista ambientale, facendo riferimento ai dati Ispra relativi alla raccolta differenziata. In Veneto e’ al 72,9%, mentre in Campania è al 51,6%, con Napoli che scende al 31,3%, mentre i costi sono di 179 euro l’anno per abitante al nord e di 229 euro l’anno per abitante al sud, “ovvero oltre il 27% in piu'”, evidenzia Bottacin. “A volte la parodia supera la realtà e leggendo certe dichiarazioni veramente viene da chiedersi se a parlare sia il De Luca De Luca o il De Luca Crozza”, scherza Bottacin, prima di tornare sui dati. “A Treviso la differenziata sfiora l’88% e una provincia montana come Belluno, pur con tutte le difficolta’ di un territorio vasto e in quota, raggiunge comunque l’80,4%”. Salerno, invece, città “dove ha avuto inizio la sfolgorante carriera di De Luca”, e’ ben distante da questi dati, pur “rappresentando certamente il dato migliore della Campania, con un dignitoso 61,3%”. Insomma, “chi sarebbero i virtuosi?”, conclude Bottacin. “Se il presidente De Luca, dopo un’attenta analisi dei dati reali, lo ritenesse utile, mi metto fin da ora a disposizione per andare in Campania a spiegare come funziona il modello Veneto”.