Rinnovabili, secondo bando del Gse: ricevute 875 domande

59

Il Gestore dei Servizi Energetici ha pubblicato nella specifica sezione del proprio sito internet le graduatorie dei Registri e delle Aste relativi al secondo bando previsto dal Decreto 4 luglio 2019 (cosiddetto DMFer1). Su 872,46 MW messi a gara lo scorso 1 marzo, il Gse ha ricevuto 875 domande per un totale di 587,5 MW. Saturati i contingenti dei Registri, Gruppo A e Gruppo B, per i quali sono state presentate domande con il massimo ribasso previsto, dunque fino al 30% sulla tariffa base. In particolare, per quanto riguarda i Registri, in quelli del Gruppo A relativo agli impianti eolici on-shore e agli impianti fotovoltaici di nuova costruzione, sono pervenute 494 domande per un totale di 75 MW, su un contingente di 45 MW. Per i Registri del Gruppo B, relativo agli impianti idroelettrici e agli impianti a gas residuati, il Gse, si legge in una nota, ha ricevuto 195 domande per un totale di 38,5 MW, a fronte di 10 MW previsti nel bando. Quanto al Registro del Gruppo A2 (fotovoltaico di nuova costruzione, in sostituzione di eternit o amianto), le 157 domande presentate – raddoppiate rispetto al primo bando, sia in termini di potenza che in termini di numerosità – hanno impegnato poco meno di 30 MW dei 192,75 MW disponibili. Come da calendario, il terzo bando si aprirà il 31 maggio, per chiudersi il 30 giugno e includerà anche il contingente non assegnato nella sessione precedente.