Riqualificazione degli immobili Interventi per 7 milioni e 300mila euro

27

Sono stati pubblicati sul Bollettino ufficiale della Regione Campania (BURC) tre nuovi decreti dell’Assessorato Lavori pubblici con i quali vengono ammessi a finanziamento altrettanti interventi derivanti Sono stati pubblicati sul Bollettino ufficiale della Regione Campania (BURC) tre nuovi decreti dell’Assessorato Lavori pubblici con i quali vengono ammessi a finanziamento altrettanti interventi derivanti dalle iniziative di accelerazione della spesa per un valore complessivo di 7 milioni 300 mila euro”. Così l’assessore ai Lavori pubblici Edoardo Cosenza. “I provvedimenti riguardano i lavori di riqualificazione con adeguamento statico e funzionale di un immobile comunale (ex asilo) sito in via Gianquitto nel comune di Casalduni, in provincia di Benevento (per un importo di 2 milioni di euro); la sistemazione idrogeologica di un’area del comune di Baronissi, in provincia di Salerno (con interventi di canalizzazione e difesa idraulica sul versante Ovest, che vale complessivamente 4 milioni 400mila euro); l’adeguamento sismico del polo scolastico di piazza Mazzacane, relativamente alla ristrutturazione della palestra e dei locali annessi dell’istituto Mazzarella, nel comune di Cerreto Sannita, in provincia di Benevento (il cui valore è di 900mila euro). “Grazie alle procedure di accelerazione della spesa riusciamo ad intervenire anche sulla ristrutturazione di edifici strategici, come le scuole e nell’ambito della difesa dai rischi naturali. Con questi ulteriori 3 decreti, salgono a oltre 267 milioni di euro gli interventi in capo alla Direzione generale Lavori pubblici finanziati grazie alle misure adottate dalla Giunta Caldoro. Opere che si aggiungono a quelle ammesse a finanziamento da ciascun Assessorato attraverso lo stesso provvedimento di accelerazione che sta caratterizzando la Campania pe runa grande azione di investimenti pubblici. A seguito della pubblicazione dei decreti i Comuni potranno far partire subito le gare per la realizzazione delle opere”, conclude Cosenza.