Rischio clinico e responsabilità sanitarie in un libro a cura di Pasquale Mautone

124

E’ in libreria da qualche settimana “Responsabilità sanitaria e Risk management”, volume edito da Giuffrè Francis Lefebvre a cura di Pasquale Mautone. Nel libro il lettore può trovare la disciplina civile e penale della responsabilità sanitaria alla luce della legge Gelli – Bianco, e una trattazione esaustiva del risk management che la legge all’art. 1 pone a base della riduzione dei rischi e degli errori in sanità. Il volume sarà presentato in Tribunale a Napoli all’aula Metafora giovedì 27 febbraio 2020 alle ore 11 (con il riconoscimento dei crediti formativi). Avvocato cassazionista e giornalista, Mautone esercita la professione forense in Napoli, in Roma e in Bologna. Docente Sspl all’Università Federico II, presso cui è anche Dottore di ricerca in “Economia e management delle aziende e delle organizzazioni sanitarie”. Difensore di Asl e Aziende Ospedaliere, è da sempre impegnato per la “dignità dell’Avvocatura”, siede al Consiglio Distrettuale di Disciplina della Corte d’Appello di Napoli (quadriennio 2019-2022), quale organismo che si occupa dei procedimenti disciplinari a carico di avvocati.
Il volume affronta le complesse tematiche relative alla sicurezza delle cure, al rischio clinico e al Clinical Risk management, nonché alla responsabilità medica, sia sotto il profilo civile che penale, tenendo conto dei più qualificati orientamenti dottrinari e della più recente giurisprudenza di legittimità e di merito.
Inoltre alla luce del ruolo del consenso informato, viene approfondita la disciplina dell’“autodeterminazione del paziente” di cui alla legge 219/2017, con riferimento alle disposizioni anticipate di trattamento (DAT) ed è aggiornato con l’intervento della Consulta sul caso Fabiano Antoniani “dj Fabo”, nonché con la disciplina del Ddl anti-aggressioni n. 867/2019 degli esercenti le professioni sanitarie. Inoltre, il volume è aggiornato con le 10 sentenze di “San Martino 2019” della Corte di Cassazione e con l’ordinanza della Suprema Corte, sez. III civile, del 13.11.2019, n. 29365, sulla interpretazione della clausola claims made.
Sotto il profilo scientifico-dogmatico, viene analizzato il contenuto della riforma Gelli-Bianco e le questioni e i dubbi interpretativi che la legge sulla responsabilità in ambito sanitario pone all’attenzione del giurista, del medico e dei legali rappresentanti delle strutture sanitarie, nonché delle compagnie assicurative.
Vengono raccolti numerosi qualificati contributi di giuristi e studiosi con ampi spunti di riflessione su una materia articolata sul piano dottrinario e al tempo stesso connotata da importanti riflessi di tipo “pratico” dal punto di vista dei molti attori in campo: i pazienti e le loro famiglie, i medici, i magistrati, gli avvocati, i consulenti e le assicurazioni.
L’auspicio, afferma il curatore dell’opera Pasquale Mautone, è che queste pagine possano essere d’ausilio all’ermeneuta per una più chiara “interpretazione” della controversa normativa oggetto del presente volume, ove i temi sono trattati in maniera “laica” e la lucerna iuris rimane (e deve rimanere) la Costituzione Repubblicana del 1948 ed i valori ai quali essa si ispira e sui quali essa si fonda, perché alla validità ed attualità di quei valori vogliamo (e dobbiamo) continuare a credere. Il punto di partenza è obbligato: l’art. 32 in combinato disposto con l’art. 3 Cost., ove emerge che il diritto alla salute non può essere negato ad alcuno, né la sua realizzazione può essere condizionata da fattori personali o sociali. Esso riguarda il malato grave o incurabile, persino il morente.

Il dibattito: interventi e relazioni

Il curatore
Pasquale Mautone, Avvocato Cassazionista e giornalista. Esercita la professione forense in Napoli, in Roma e in Bologna. Docente SSPL presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, presso cui è anche Dottore di ricerca in “Economia e management delle aziende e delle organizzazioni sanitarie”. Difensore Asl e Aziende Ospedaliere.

Prefazione
Benedetto Francesco Fucci – Primo firmatario legge 24/2017

I collaboratori
Sergio Amato, Sostituto procuratore della Repubblica Tribunale di Napoli.
Marcello Amura, Giudice presso la VIII Sezione Civile (Responsabilità medica) del Tribunale di Napoli.
Alessandro Delle Donne, Direttore Generale ASL BAT (Barletta, Andria, Trani).
Anna Luisa Di Serafino, Giudice presso la II Sezione penale del Tribunale di Brescia.
Nicola Fucci, Avvocato specializzato nella responsabilità in ambito sanitario, consulente presso Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), docente presso l’Università LUM Jean-Monnet.
Maria Lauro, Avvocato penalista in Napoli, specializzata nei giudizi di responsabilità sanitaria.
Claudio Manfredonia, Avvocato in Napoli, cultore in diritto civile e diritto privato comparato presso il dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Napoli Federico II. Difensore di Compagnie assicurative.
Antonio Biagio Palmese, Medico Forense. Docente in “Medicina Legale”. CMD primarie Imprese Assicuratrici. Referente Aziendale ASL Na 3 Sud Sistema Informativo Rilevamento degli Errori in Sanità (SIMES) Ministero della Salute.
Alessandra Riccardi, Avvocato civilista specializzato nella responsabilità medica, titolare di un Master in Management e Coordinamento dei Servizi Sanitari conseguito presso l’Università di Napoli “Federico II”.
Gaetano Scuotto, Avvocato Cassazionista, Fiduciario di una primaria Compagnia assicurativa. Difensore Aziende sanitarie.