Rivoluzione ‘Amici’: diretta, televoto e ragazzi al centro

20

Roma, 5 apr. (AdnKronos) – I ragazzi al centro, il ritorno della diretta e del televoto in tutte le puntate, il nuovo direttore artistico Luca Tommassini, un meccanismo di gara completamente inedito e scenografie virtuali e immersive grazie al più grande impianto di led mai costruito in tv. ‘Amici’, il programma di Maria De Filippi che mantiene il primato di talent show più seguito e più longevo della tv italiana, approda da sabato prossima in prima serata su Canale 5 per la fase serale della 17esima edizione e propone una vera rivoluzione.”Il vantaggio di lavorare su un programma nostro e non su un format e che non dobbiamo chiedere il permesso a nessuno per apportare cambiamenti”, sottolinea la conduttrice che continuerà ad avere come competitor Milly Carlucci e il suo ‘Ballando con le stelle’: “Milly dice che non siamo in competizione e quindi rispondo così anche io”, afferma Maria. Poi – replicando ai cronisti – bolla come come “incomprensibili” le polemiche sulla coppia di ballerini uomini, “tanto da sembrare irreali”. “A ‘Uomini e donne’ abbiamo fatto il trono gay diverso tempo fa ma nessuno ha polemizzato. Mi sembrano argomenti anacronistici”, aggiunge.

Così da sabato, per nove settimane, dal Teatro 8 degli studi Titanus Elios in Roma, si sfideranno in diretta i 14 allievi che si sono meritati nei sei mesi di ‘accademia’ un posto nel programma di prima serata. Saranno ancora divisivi in due squadre: della Squadra Bianca fanno parte Emma, Irama e Zic come cantanti e Daniele, Filippo, Luca e Valentina come ballerini; della Squadra Blu Biondo, Carmen, Einar e Matteo come cantanti e Bryan, Lauren e Sephora come ballerini. Ma le squadre non avranno rispettivi direttori artistici come negli ultimi quattro anni. “Volevamo tornare ad una centralità dei ragazzi che con i direttori di squadra si era un po’ persa. Ora saranno direttamente i concorrenti ad interagire con le commissioni giudicanti”, spiega Maria.

“Il meccanismo di gara – sottolinea la conduttrice – è tutto nuovo. Ogni puntata è divisa in tre fasi, ognuna della quali chiama in casa un organismo giudicante diverso”: prima la ‘commissione interna’ composta da Alessandra Celentano, Carlo Di Francesco, Giusy Ferreri, Bill Goodson, Veronica Peparini, Garrison Rochelle, Paola Turci e Rudy Zerbi che giudicherà la prima esibizione corale ‘fermando’, come a rischio eliminazione, uno o più concorrenti che non accedono alla seconda fase; poi il televoto farà un’ulteriore scrematura promuovendo alla terza fase di gara i tre ragazzi più votati; quindi la ‘commissione esterna’ composta da Alessandra Amoroso (“sarò una sorella maggiore pronta a sostenere i ragazzi in un percorso che io ho già affrontato), Marco Bocci, Ermal Meta, Giulia Michelini, Heather Parisi (che promette schiettezza e consigli ma ammette di non aver mai visto né amato i talent show) e Simona Ventura (“non ringrazierò mai abbastanza Maria per avermi chiamata a tornare in tv, la maggioranza dei nostri colleghi non lo avrebbe fatto”) dirà la sua sulle tre esibizioni decretando il vincitore di puntata.

Mentre alla commissione interna spetterà la decisione più dolorosa, quella dell’eliminazione. “Quest’anno potranno eliminare in ogni puntata uno o più concorrenti ma anche nessuno. È un meccanismo all’insegna dell’assoluta imprevedibilità, che ci comporterà molto lavoro in più ma riporterà al centro le esibizioni dei ragazzi”. Non a caso, il nuovo direttore artistico ha voluto che nella sfida finale a tre, i ragazzi fossero liberati dalle tute di squadra “per proporre delle performance che li rispecchino anche dal punto di vista estetico: quest’anno ogni concorrente è portatore di un mondo artistico molto preciso e ci sembrava giusto valorizzarlo. Lo stesso faremo con le scenografie immersive che appariranno sui led per ogni esibizione”. Non mancheranno ospiti musicali italiani ed internazionali, spesso impegnati in duetti con gli allievi in gara, e qualche incursione comica. Nella prima puntata, sabato 7 aprile, Laura Pausini, Fabri Fibra, Alice Merton e Geppi Cucciari. E nelle successive sono attesi tra gli altri Ghali, Gianni Morandi, Rita Pavone e Loredana Bertè.