Roberto Russo spiega il rapporto di concambio Fiat Chrysler/Ferrari

143

Lo scorso ottobre Ferrari è sbarcata a Wall Street, con la quotazione del 10% della quota detenuta da FCA. A gennaio si completerà lo scorporo del Cavallino con la definitiva quotazione del restante 80% nelle mani del gruppo: il rapporto di concambio sarà di 1 azione Ferrari per ogni 10 azioni FCA. Quest’asset sarà la base di partenza per una futura acquisizione da parte del gruppo e permetterà a Fiat Chrysler di avere una capacità di cassa di 25 miliardi di euro, a fronte di un debito di soli 2 miliardi.

[iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/GYGA4QwnR_0″ frameborder=”0″ allowfullscreen ]