Robotica, opportunità per le Pmi che fanno manutenzione. Il Campania Dih presenta il progetto Rima

77
in foto Luigi Nicolais

Uno degli ambiti di maggiore successo applicativo della robotica è quello dell’ispezione automatica autonoma e della manutenzione remotizzata, che attualmente vale circa il 3% del mercato dei robot venduti in tutto il mondo. Nell’ambito del ciclo dei “Workshop 4.0” promossi dal Campania Digital Innovation Hub, si è tenuto su questo tema ieri pomeriggio, lunedì 22 febbraio 2021, il webinar di presentazione della seconda Open Call del progetto Rima – Robotics for Inspection and MAintenance.
Robotics for Inspection & Maintenance è un progetto quadriennale finanziato dall’Ue attraverso il programma di ricerca e innovazione Horizon 2020. Rima ha l’obiettivo di accelerare l’implementazione di tecnologie robotiche nelle applicazioni di ispezione e manutenzione (I&M) delle infrastrutture ed è rivolto a imprese di piccola e media dimensione e poco più grandi. Nel corso dell’evento sono state presentate le opportunità di finanziamento rivolte alle aziende specializzate nel settore. La call selezionerà fino a 31 esperimenti europei di innovazione robotica e ciascun progetto selezionato riceverà fino a 150.000 euro di finanziamenti.
Hanno partecipato Luigi Nicolais, presidente del Campania DIH, Bruno Siciliano, ordinario di Controlli e Robotica all’Università di Napoli Federico II e componente del Cda del consorzio Create, Jonathan van der Meer (Create), Giancarlo Gargiulo (Consorzio Create) ed Edoardo Imperiale, Direttore Generale del Campania Digital Innovation Hub. L’Open Call presentata da Rima offre un’opportunità per le aziende europee di sviluppare nuove tecnologie nel campo della robotica e dei droni nel settore dell’Inspection and Maintenance. Rima, in particolare, garantisce alle Pmi supporto finanziario e tecnico per lo sviluppo di progetti nel settore.
Nella prima Open Call sono giunte 121 candidature da tutta Europa e sono stati selezionati 19 progetti in diversi settori. I progetti selezionati hanno ricevuto finanziamenti e tutoraggio tecnico dal network Rima. La seconda Open Call, attualmente aperta, si chiuderà il 17 marzo 2021. Qui il link alla call: https://rimanetwork.eu/open-call. Saranno selezionati fino a 31 esperimenti europei di innovazione robotica nei settori: Energy generation and distribution; Oil & gas and chemical; Nuclear; Transport, cargo and mobility; Water supply and sanitation; Urban and suburban transport routes connected with cities. Ciascun progetto selezionato riceverà fino a 150.000 euro di finanziamenti, accesso a servizi di accelerazione e consulenza da una rete di 13 centri di innovazione digitale (DIH), tutti dedicati a supportare il processo di innovazione e commercializzazione di nuove soluzioni robotiche I&M in Europa.
Nel comparto industriale, si stima che la sola robotica aerea porterà a una riduzione dei costi di ispezione di piattaforme offshore fino al 90%, di serbatoi di stoccaggio fino al 70% e di torri eoliche fino al 50%. Anche nel settore civile la robotica di ispezione presenta margini di applicabilità sempre più ampie, anche grazie alla costante e sempre più urgente necessità di fornire soluzioni in grado di effettuare rilievi e ispezioni di opere civili in modo obiettivo, ripetibile e certificato, abbattendo i costi e migliorando la qualità, l’attendibilità e la tempestività delle misure.