Roche, nuovo bando per ricercatori under 40: grant da 50mila euro per 8 progetti

126

Fondazione Roche premia ricercatori dell’edizione 2019 e lancia il nuovo bando per finanziare i migliori progetti di ricerca presentati da giovani scienziati under 40 che operano all’interno di strutture pubbliche e IRCSS. Le aree terapeutiche: oncologia, ematologia oncologica, reumatologia, malattie respiratorie, malattie della coagulazione ereditarie, neuroscienze, rapporto medico- paziente e sezione inedita dedicata a progetti riguardanti l’impatto psicologico- comportamentale da COVID-19. Trasparenza, imparzialita’ e terzieta’ garantite da Springer Nature, partner internazionale che selezionerà e valuterà i progetti.
Confermato anche per quest’anno, il finanziamento di 8 progetti di ricerca con grant del valore di 50 mila euro cada uno. Alle aree di interesse protagoniste dell’ultima edizione si aggiunge il finanziamento di progetti orientati alla ricerca sull’impatto psicologico e comportamentale causato dalla pandemia da COVID-19. Altro obiettivo primario della Fondazione, a conferma dell’impegno annunciato con il programma “La Roche che vorrei” che mira a garantire la massima trasparenza nell’interazione e nella collaborazione con la classe medica, le strutture ospedaliere e gli enti di ricerca, e’ garantire imparzialita’ e terzieta’ nel processo di valutazione e selezione dei progetti. Per questo motivo prosegue la collaborazione con il partner internazionale Springer Nature, leader nel mondo della ricerca e dell’educazione scientifica. “Il bando mette in evidenza che sia Fondazione Roche sia Springer Nature riconoscono il ruolo cruciale che la scienza deve svolgere nell’affrontare le sfide globali, compresa l’attuale pandemia. I finanziamenti sono la linfa vitale della ricerca, ma la competizione per i fondi, in particolare tra i ricercatori all’inizio della carriera, e’ feroce – afferma Richard Hughes, Vice President, Publishing, Nature Research Partnerships Springer Nature.