Roghi di Avellino e Battipaglia, De Luca spara nel mucchio: Incendi dolosi

95
In foto Vincenzo de Luca

“A Battipaglia (Salerno) sicuramente l’incendio è stato doloso. L’Arpac aveva fatto un sopralluogo una settimana prima. Era tutto in regola. L’unica spiegazione plausibile è che l’incendio sia stato appiccato da qualcuno”. Così il governatore Vincenzo De Luca, a margine dell’inaugurazione del sottovia a Cava de’ Tirreni (Salerno), commentando gli ultimi incendi che hanno coinvolto Battipaglia (Salerno), Pianodardine (Avellino). “E’ del tutto evidente – prosegue – che in Campania il tema dei roghi riguarda molto la delinquenza organizzata e le lavorazioni in nero di piccole attività, che cercano di evitare gli oneri per lo smaltimento dei rifiuti speciali attraverso pratiche illecite. E necessario un impegno straordinario del ministero dell’Interno che ha la responsabilità del controllo del territorio. Nei prossimi giorni solleciteremo uno sforzo maggiore”.