Roma: Teresa Spinelli in mostra, due secoli di formazione e spiritualità

28

Roma, 8 mar. (Labitalia) – Non ha età il valore della formazione scolastica in un contesto territoriale ben definito. Questa la cornice dell’inaugurazione della mostra fotografica dell’istituto comprensivo Teresa Spinelli che si trova nel cuore del quartiere romano di Trastevere e che si terrà domenica 18 marzo alle ore 16. Una serie di pannelli fotografici che, per una settimana, racconteranno una storia nata due secoli fa, portata avanti dalle suore agostiniane.

Era il 1° novembre 1877, quando Pio IX concesse, ad uso perpetuo, alle ‘sue carissime figlie’ (così era solito considerare e chiamare le suore Agostiniane Serve di Gesù e Maria), il palazzo di piazza Mastai 16. Scopo della donazione era l’istituzione di una scuola elementare a carattere popolare che accogliesse le figlie dei trasteverini e in particolare i bambini delle ‘sigaraie’, operaie che lavoravano nell’allora Manifattura dei Tabacchi.

Nel 1911 vennero accolti anche i più piccini nella scuola materna e nel 1943, un altro tassello, la scuola media femminile, venne a completare la fisionomia del plesso scolastico che fu denominato Teresa Spinelli per rendere omaggio a colei che aveva avuto i natali nel quartiere ‘Parione’, confinante con Trastevere.

Dietro insistente richiesta delle famiglie madre Claudia Carra, in pieno conflitto bellico, ebbe il coraggio di dare vita alla scuola media, per la quale profuse tutte le sue energie e le sue doti umane e spirituali. Nel 1991 vennero accolti nella scuola media anche i ragazzi.

Da sempre l’istituto Teresa Spinelli è oggetto di grande stima da parte delle maggiori autorità scolastiche e dei genitori, per la cordialità e la serietà. La scuola è una tradizione ormai secolare nel quartiere di Trastevere e nella Chiesa di Roma, secondo le linee pedagogiche di Madre Teresa, per la formazione integrale dei giovani, responsabilmente inseriti nella storia di oggi.

All’iniziativa che si avvale della collaborazione dell’esperta Laura Patrioli, del colonnello Francesco Laurenzi e della docente Ilaria Giungato, parteciperanno il dirigente scolastico suor Agnese che darà un’illustrazione storica dell’istituto, Giuliana Mariniello fotografa e curatrice della mostra, Angelo Di Berardino storico e antropologo docente all’Università Augustinianum di Roma.