Romanistica, il gotha a Napoli

36

Vivace fucina di sapere giuridico attraverso i secoli, Napoli ospiterà dal 16 al Vivace fucina di sapere giuridico attraverso i secoli, Napoli ospiterà dal 16 al 19 settembre la 68esima sessione de “La Société Internationale pour l’Histoire des Droits de l’Antiquité Fernand De Visscher” (Sihda). Il Convegno annuale della Sihda, per la prima volta riunito all’ombra del Vesuvio, vedrà oltre trecento storici del diritto provenienti da tutto il mondo interrogarsi sul tema “Regulae iuris. Racines factuelles e iurisprudentielles, retombées pratiques”, in un confronto su argomenti di stringente attualità come legalità e regole della convivenza. “Un’occasione straordinaria per la città – sottolinea Carla Masi Doria, ordinario di Storia del diritto romano presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II e direttore del Centro Interdipartimentale V. Arangio-Ruiz, nonché componente del Comité directeur della Sihda -è da parte nostra la soddisfazione e la gioia di poter ospitare a Napoli, nella culla del diritto, un evento di tale rilevanza internazionale, che per quattro giorni riunirà esperti provenienti da trentatrè paesi e quattro Continenti, dal Sudafrica alla Finlandia, dal Cile al Giappone”. Una straordinaria vetrina di promozione del territorio regionale, grazie anche al fitto programma di visite ed escursioni che farà da cornice alle sessioni di studio del Congresso, che ha visto il coinvolgimento attivo di ordini professionali e istituzioni locali. L’appuntamento con la cerimonia d’apertura è per mercoledì prossimo alle 16 nell’Aula Magna Storica dell’Università a Corso Umberto con le relazioni introduttive. I lavori proseguiranno giovedì e venerdì in sedute parallele tematiche per poi concludersi il 19 alle 17.15 presso la Sala dei Baroni con l’Assemblea Generale, durante la quale interverrà anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.