“Ronda anti migranti a Brindisi, 2 feriti”

6

Brindisi, 21 ott. (Adnkronos) – Una ronda anti avrebbe aggredito e picchiato venerdì sera a Brindisi due persone, un cittadino del Ghana, residente da molti anni in Italia e peraltro segretario, nel centro pugliese, della comunità di quel paese, e un ragazzo senegalese che stava per raggiungere un centro della Caritas. Un terzo migrante sarebbe sfuggito a un’aggressione, sempre nella stessa serata, grazie all’intervento di un italiano. Gli episodi sono tutti distinti tra di loro. Lo denuncia il ‘Forum provinciale per cambiare l’ordine delle cose’ di Brindisi.

Il primo migrante, sempre secondo quanto riferisce il Forum, è stato aggredito probabilmente con una spranga mentre tornava dal lavoro: ha riportato ferite per una prognosi di 30 giorni. Potrebbero essere di più i giorni di prognosi per il giovane senegalese ricoverato in ospedale a causa dei colpi presi alla testa con un bastone. “Gli aggressori hanno agito, con vigliaccheria, in due contro uno, nel caso del segretario della comunità del Ghana, e in cinque contro uno negli altri casi accertati”, continua la nota. “Il Forum censura ogni forma di violenza e il clima razzista che si è creato in città. Abbiamo piena fiducia nelle forze dell’ordine e nella magistratura affinché siano individuati i colpevoli di questa violenza. Noi non vogliamo che razzismo e xenofobia crescano nelle società e nelle democrazie europee”, prosegue il Forum.

“Per questo vogliamo lavorare tutti insieme per far crescere e condividere diritti e opportunità per la costruzione quotidiana di una società sempre più aperta e solidale”, conclude. Il Forum provinciale per cambiare l‘ordine delle cose si è costituito a fine settembre a Brindisi e raggruppa al suo interno associazioni del volontariato laico e cattolico che da anni sono attive sul territorio proprio sul tema dei migranti.