Rotary Club Napoli, serata di musica e solidarietà con I Cantori di Posillipo

93

Il 26 gennaio “I Cantori di Posillipo”  torneranno in scena nella spendida Basilica di San Giovanni Maggiore con un concerto organizzato dal Rotary Club Napoli a sostegno della Casa Famiglia La Nuvola che è una delle poche realtà sul territorio che si occupa esclusivamente di minori tra 0 e 12 anni, gestita dalla Onlus “Le Ali”.

Fondati e diretti da Ciro Visco, “I Cantori di Posillipo” hanno gradualmente conquistato una credibilità di notevole rilievo, nella propria città e a livello nazionale, passando da un iniziale dilettantismo, ad una professionalità che li ha visti protagonisti di un repertorio che spazia dal Medioevo ai giorni nostri.

Cantori di Posillipo3

 

 Il nucleo dei “Cantori” è senza alcun dubbio il ”Coro”, composto da oltre 50 elementi, espressione di diversità professionali, culturali ed interessi molteplici, che si è reso promotore di tante iniziative e al coro si affianca all’occorrenza l’Orchestra dei Cantori di Posillipo forte di 45 elementi.

 Intorno ad esso ruota, inoltre, una vera e propria “macchina” collaboratrice, costituita dall’Orchestra dei “Cantori”, dai soli, che hanno trovato nella struttura un valido banco di prova, dai costumisti, e da tanti altri.

Grazie all’appassionata e competente iniziativa della presidente Santina Picone “i Cantori” hanno tenuto concerti in Italia e all’estero.

Nascono così produzioni come il Laudario di Cortona, La Rappresentazione di Anima et Corpo di De Cavalieri, l’Oratorio della SS. Vergine di Carissimi, lo Stabat Mater di Rossini, alcune messe di Haydn, Le sette parole di Cristo di Dubois, gli oratori di W. Rabolini e F. Vizioli, eseguiti sempre in luoghi di grande prestigio (Cattedrali di Napoli, Salerno, Benevento, chiese monumentali, sale storiche e Teatro di S. Carlo).

Cantori di Posillipo4

 

Oltre a programmi “classici” Ciro Visco ha elaborato per coro e pianoforte un’antologia di Canzoni Napoletane dai 1700 al 1900, proponendo così, in chiave polifonica, un genere che diffìcilmente si può allontanare dalla sua naturale monodia. Il successo di questo programma ha visto presenti uI Cantori” in sedi prestigiose come l’Opera di Roma, il Teatro Sistina, i Teatri di Corte di. Napoli e Caserta, l’Auditorium della Rai, il Palazzo dei Quirinale.

Numerosi sono i riconoscimenti e i premi ricevuti dai Cantori di Posillipo. come Medaglia Presidente Scalfaro (1995) e successiva Medaglia del Presidente Ciampi (1998) – Premio “Guglia di Napoli” insieme a Nello Arena, Peppino di Capri, Iaia Forte e altri..- (1998) – Premio Masaniello:  Napoli  Protagonista (2013).

 

Cantori di Posillipo5