Roulette: dietro il sistema di vincita le norme base della Fisica

247

A Napoli lo sappiamo bene tra numeri e gioco c’è un sottile filo rosso, tutto da decifrare. L’uomo o la donna che riescono a decifrare il filo rosso sono sicuramente vincenti.
Ma c’è qualche regola particolare per giocare al casinò?
Sino a qualche tempo fa si parlava i caso e casualità invece no, per vincere bisogna conoscere le strategie e per poter avere successo su roulettegeeks.it bisogna farsi aiutare non da maghi e magie bensì dalle regole della Fisica.
Una delle materie scolastiche più odiate invece è alla base del gioco ed in particolare della roulette, niente misteri, niente mosse casuali ma solo norme che derivano dalle leggi fondamentali della meccanica classica.
Impensabile! La pallina che scorre rapida sui numeri della roulette risponde ad una delle norme base della Fisica.
Abbiamo scoperto il curioso legame tra Fisica e roulette leggendo una ricerca di qualche anno fa di Michael Small della Western University di Perth e Chi Kong Tse dell’Università di Hong Kong. I fisici hanno monitorato l’andamento delle palline riuscendo a elaborare dei grafici molto interessanti. Il moto della pallina non è mai casuale, esistono ben due probabilità certe che possono portare alla vincita.
La soluzione a tutti i dubbi di chi ama giocare d’azzardo e chi predilige la bella e misteriosa roulette sta nello studio dettagliato della dinamica dei sistemi complessi.
Tutti sui banchi del liceo? Probabilmente sì!
La bella ed affascinante roulette detta anche “tavolo da gioco del diavolo” per anni ha attratto centinaia i studiosi e di appassionati dei numeri.
Uno tra tutto il matematico Blaise Pascal, che aveva utilizzato la bella e misteriosa roulette per studiare persino il moto perpetuo, probabilmente però non ci è riuscito visto che le nuove teorie sono state studiate in questi anni e secondo quanto si apprende dalla stampa internazionale i ricercatori sono ancora alle prese con la ricerca di nuovi algoritmi a risoluzione facilitata.
Uno dei giochi d’azzardo più amati dalla Napoli per bene, quella che ancora si muove tra gli antichi sfarzi dei palazzi ormai ristrutturati, quella che, nelle sere di inverno riesce a intrattenere le famiglie con un gioco da tavolo magari senza rischiare nemmeno investimenti in denaro.
Per chi invece è intenzionato a sbancare la roulette, siano esse fiches di cioccolato o soli veri seguendo le norme della fisica i può riuscire a arrivare a vincere 36 volte la somma scommessa in modo facile e chiaro, il tutto utilizzando equazioni che descrivono il modo non lineare della pallina.