Rovesciare gli occhi, la mostra sul potere narrativo della fotografia, dei video e del film

53

Una mostra che restituisce la straordinaria ricchezza di un periodo in cui gli artisti italiani si sono appropriati del potere narrativo della fotografia, del video e del film. Dai quadri specchianti di Michelangelo Pistoletto alle grandi fotografie su tela di Giulio Paolini e Giovanni Anselmo, dalle opere fotocopiate di Alighiero Boetti ai fotomontaggi di Franco Vaccari o ai video performativi di Luciano Giaccari. “Rovesciare gli occhi”, questo il titola mostra, è un riferimento all’omonima opera di Giuseppe Penone, “Rovesciare i propri occhi”, di cui sono presenti in mostra diverse versioni. Si offrirà un panorama delle sperimentazioni visive delle avanguardie italiane del periodo 60 e 70 nel campo dell’immagine. Tra le opere, presenti quelle del napoletano Mimmo Jodice.
In programma alla Galleria nazionale dello Jeu de Paume dall’11 ottobre 2022 al 29 gennaio 2023, la mostra sarà presentata nella primavera del 2023 alla Triennale di Milano.