Rummo-Sant’Agata dei Goti, summit in Regione: l’impegno della giunta per il Sannio

71

“Nel corso di una riunione convocata dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, questa mattina è stata riconfermata, alla presenza dei vertici della sanità regionale, con i direttori generali, il consigliere regionale Erasmo Mortaruolo e il sindaco di Telese Pasquale Carofano (delegato Anci), l’attenzione dell’amministrazione regionale alle questioni della sanità a Benevento e provincia, con particolare riferimento agli obiettivi di qualificazione e potenziamento dell’offerta grazie all’accorpamento del “Rummo” e dell’Ospedale di S. Agata dei Goti”. È quanto si legge in una nota. “Il lavoro è pienamente in corso e grazie all’intensa collaborazione di Asl e Azienda Ospedaliera, sono stati già raggiunti risultati positivi, a cominciare dal mantenimento del Dea di II livello al “Rummo” e alla chiusura evitata del presidio di Sant’Agata. Con determinazione – sottolinea la nota – sarà realizzato il Polo oncologico al servizio di un ampio territorio che ne era sprovvisto, nel pieno rispetto dei parametri nazionali. Sarà ovviamente garantito tutto quanto occorre per il raggiungimento dell’obiettivo, dalle dotazioni al personale. Si conferma l’impegno per le attività riabilitative e il pronto soccorso h.24 a Sant’Agata dei Goti, salvo che per prestazioni di estrema complessità che saranno trasferite al “Rummo”, a tutela della salute dei cittadini”. “È stato già definito un cronoprogramma che anticipa tutti i passaggi necessari per arrivare nel più breve tempo possibile all’efficace riorganizzazione dei servizi. In relazione a figure professionali che hanno scelto altre strutture ospedaliere o sono andati in quiescenza, sono già partite le procedure concorsuali e si conferma la presenza settimanale di alte professionalità”, si conclude.