Russia annette 4 regioni ucraine, Putin “Lo vogliono milioni di persone”

33

MOSCA (RUSSIA) (ITALPRESS) – “L’istituzione di quattro nuove regioni della Federazione russa avverrà con legge costituzionale, perchè è la volontà di milioni di persone, è un loro indiscutibile diritto sancito nell’articolo 1 della Carta delle Nazioni Unite, che parla dell’autodeterminazione dei popoli”. Così il presidente russo Vladimir Putin, nel corso della cerimonia per l’annessione di Donetsk, Lugansk, a Zaporizhzhia e a Kherson, zone dell’Ucraina occupate dall’esercito di Mosca, dove si sono svolti dei referendum non riconosciuti dalla comunità internazionale.
“Invitiamo l’Ucraina a tornare al tavolo negoziale, ma la scelta dei referendum non sarà oggetto di discussione, è una scelta ormai fatta e la Russia non la tradirà”, ha aggiunto Putin. “L’Occidente vuole renderci una colonia, vuole defraudarci, non vuole una cooperazione. Anche la nostra cultura li spaventa, il nostro fiorire è un pericolo per loro”, ha detto ancora il presidente russo, che ha ribadito il suo rammarico per la caduta dell’Urss: “Nel 1991 si è deciso di far crollare l’Urss senza chiedere l’opinione del popolo, questo ha creato ferite nella nostra società e portato il Paese al limite della catastrofe. Ormai l’Unione sovietica non esiste più, al passato non si torna. Non è a questo a cui aspiriamo”, ha aggiunto.

– foto Agenziafotogramma.it –

(ITALPRESS).