Russia, ironia sul giro di spie nel napoletano

43
In foto Sergey Razov

L’ambasciata di Russia in Italia usa l’arma dell’ironia dopo lo scoop del quotidiano “La Repubblica” sull’intensa attività di una spia di Mosca nel cuore della NATO a Napoli.

“Se vedi gli 007 russi ovunque, forse leggi troppo la Repubblica…”. L’ambasciata russa a Roma di cui l’Ambasciatore Razov reagisce così, con ironia e con una vignetta, alle rivelazioni del quotidiano romano su una spia russa infiltrata nel comando della NATO di Napoli.
La vignetta mostra un uomo seduto su una panchina che si guarda attorno spaventato, con al fianco un uomo con una pistola e un ombrello, mentre dietro si intravvedono altre due presunte spie. E in alto la scritta, “Signor cattivo?