Russia, la Fondital pronta all’apertura ufficiale a Lipetsk

80

L’azienda bresciana Fondital, che sta attuando un progetto di investimento per la produzione di radiatori in alluminio e caldaie per il riscaldamento centralizzato nella regione russa di Lipetsk, è pronta ad aprire ufficialmente il suo impianto nel primo trimestre del 2019, ha detto l’amministrazione regionale. La società, fondata nel 1970 dal presidente Silvestro Niboli, aveva aperto l’impianto già nel dicembre 2018, ma l’apertura ufficiale non è ancora avvenuta. A metà febbraio, la società intende organizzare un tour per i giornalisti. L’impianto fornirà tre tipi di radiatori innovativi al mercato russo. Il volume degli investimenti italiani sarà superiore a 2,5 miliardi di rubli, e fornirà posti di lavoro a 93 specialisti per la produzione di almeno 10 milioni di radiatori all’anno.