Russia, l’italiana Maire Tecnimont si aggiudica un progetto da 215 milioni di dollari

81

Maire Tecnimont si e’ aggiudicata da parte di Jsc Gazprom Neft – Omsk Refinery un contratto EPCm (Engineering, Procurement, e Construction management) per l’esecuzione del progetto ‘Delayed Coking Unit’, all’interno della raffineria di Omsk, nella Federazione Russa. La raffineria di Omsk e’ una della piu’ tecnologiche del Paese, e tra le piu’ grandi al mondo, con una capacita’ complessiva di trattamento del greggio di circa 21,3 tonnellate all’anno. Il valore totale del contratto – indica una nota di Maire Tecnimont – e’ pari a 215 milioni di dollari, su base multivaluta. Lo scopo del progetto comprende l’implementazione di un nuovo complesso di Delayed Coking con una capacita’ di 2 milioni di tonnellate all’anno (34.500 barili al giorno). Il progetto sara’ eseguito all’interno della Raffineria di Omsk, e sara’ principalmente finalizzato ad espandere la sua capacita’ per quanto riguarda la conversione di residui pesanti, nonche’ ad ottimizzare la produzione di distillati e produrre coke di grado anodico. Una parte rilevante dello scopo del lavoro sara’ eseguita da Tecnimont Russia LLC dal centro operativo di Mosca, dove il Gruppo Maire Tecnimont puo’ gia’ contare su piu’ di 150 persone coinvolte sugli altri progetti russi in corso.