Ryanair annuncia nuovi investimenti su Napoli

58

“L’Italia è completamente sottoservita. Il Sud ha bisogno di voli diretti. Serve un grande sforzo per concentrarsi sulla costa adriatica e ionica”. E’ questa la ricetta per il nostro paese del chief commercial officer di Ryanair David O’Brien che ha annunciato che quest’anno la low cost irlandere incrementerà del 12,5% il suo traffico in Italia, con 44 nuove rotte per l’inverno 2017/2018: una di queste – annunciata oggi – è la nuova rotta giornaliera Roma-Tel Aviv da fine ottobre. In Italia, è stato evidenziato nel corso della conferenza stampa, Ryanair ha aumentato il traffico di 4 milioni con 99 nuove rotte e 36 milioni di clienti. Solo a Roma quest’anno Ryanair conta 60 rotte, 8,3 milioni di clienti e 6.200 opportunità di lavoro. A Roma “c’è ancora tanto margine di crescita”, “è molto attrattiva ma non è ben servita”, ha detto O’Brian, che per le coste adriatica e ionica ha suggerito di “creare un brand unico” come fatto per la costa Brava in Spagna. La crescita di Ryanair in Italia – si legge in una nota – sarà “principalmente dagli aeroporti low cost di Milano, Napoli e Venezia, mentre i clienti romani saranno ancora una volta penalizzati e non godranno della notevole crescita di Ryanair a causa degli elevati costi imposti da Aeroporti di Roma”. A livello globale, la low cost irlandese ha annunciato di aver ordinato 10 nuovi aerei: la flotta nell’anno fiscale 2018 sarà di 427 aeromobili per 131 milioni di passeggeri.