Ryanair, confermato lo sciopero di domani: presidio presso l’aeroporto di Napoli

47

“Confermato domani, venerdì 28, lo sciopero di 24 ore di tutto il personale navigante di Ryanair e delle agenzie interinali collegate, basato in Italia, unitamente al personale di Belgio, Olanda, Portogallo, Spagna e Germania, la cui adesione è giunta ieri”. Ad affermarlo Filt Cgil e Uiltrasporti, aggiungendo che “a cancellazione preventiva di 190 voli è la dimostrazione, al di là delle dichiarazioni di facciata, dell’indiscussa riuscita dello sciopero, come già successo a luglio scorso quando l’adesione è stata pressoché totale”. “A Ryanair – spiegano Filt Cgil e Uiltrasporti – chiediamo di convocarci per la definizione di un contratto collettivo di lavoro di diritto italiano che preveda le tutele del nostro ordinamento e soddisfi le legittime istanze dei piloti e degli assistenti di volo. Inoltre le affermazioni della Commissaria Ue al Lavoro, Marianne Thyssen rafforzano le richieste dei lavoratori e le indicazioni dei giudici dei tribunali di Bergamo e di Busto Arsizio contro l’approccio, in contrasto con la normativa nazionale, della compagnia irlandese verso i propri lavoratori”. “Nel corso della giornata di sciopero – informano infine Filt Cgil e Uiltrasporti – sono previsti presidi presso gli aeroporti di Bergamo, Catania, Ciampino, Milano Malpensa, Napoli e Pisa, dove fa base Ryanair”.